Login

Tutti i servizi di Cascinamacondo, compreso il concorso haiku li trovi sul nuovo sito: www.cascinamacondo.com

Se ti sei già registrato sul nuovo sito premi qui per accedere.
Se ancora non ti sei registrato sul nuovo sito e vuoi registrarti gratuitamente premi qui.

Registrati sul nuovo sito per partecipare al concorso premendo qui.

recupera la password
Forgot your Password?
Menu
Home Haiku Crestomazia Concorso Haiku 2008 Concorso Haiku 2007 Concorso Haiku 2006 Concorso Haiku 2005 Concorso Haiku 2004 Concorso Haiku 2003 VideoChe cos'è un HaikuBibliografia Haiku Cos' è un Senryu Shashaijin Fuci Wasnahaijin Manifesto della poesia Haiku in lingua italiana Gli Haiku Bifronte
ovvero
I Gianu-Haiku
Haiku correlato
o Haiku narrativo
Articoli Congresso Europeo HAIKU-VADSTENA, SVEZIA - 8-9 Giugno 2007 Riflessioni sui sistemi di votazione
Il sistema a coppie alternate
Le sillabe - nozioni di metrica Haiku tombolato L'angusto sentiero del nord
di Matsuo Basho
NewsletterArchivio newsletter
AUTORI PREMIATI
CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA
CASCINA MACONDO – QUARTA EDIZIONE 2006

traduzioni di Alessandra Gallo, Antonella Filippi, Laura Uboldi, Marco Morello

OLTRE L’AUTUNNO
Manuale di poetica Haiku e ANTOLOGIA
a cura di Pietro Tartamella
prefazione di Fabrizio Virgili
pagine 320
Codice ISBN 88-89769-01-7
costo euro 16 (+ euro 1,5 di contributo spedizione - se il libro è già stato pagato con un vaglia -
+ euro 6,8 di contributo spedizione - se il libro viene richiesto in contrassegno)
De Art Multimedia Edizioni

- Antologia di 475 Haiku.
- Raccoglie 175 componimenti segnalati nelle tre edizioni (2003, 2004, 2005)
 del Concorso Internazionale di Poesia Haiku in Lingua Italiana bandito da Cascina Macondo e 300 componimenti (Haiku, Senryu, Haikai) pervenuti e non segnalati al concorso, ma degni di attenzione.
- Manifesto della Poesia Haiku in Lingua Italiana (con traduzione in inglese e francese)
- Metrica e sillabificazione
- Rakuhaiku
- Nutritissima bibliografia

agevolazioni
- il libro verrà dato in omaggio solo agli autori segnalati al Concorso-edizione 2005 che saranno presenti il giorno della premiazione domenica 27 novembre 2005
- gli amici che acquistano da 10 a 29 copie del libro saranno considerati “diffusori” potranno richiedere le copie con uno sconto del 25% sul prezzo di copertina
- gli amici che acquistano 30 copie o più del libro saranno considerati “venditori” potranno richedere le copie con uno sconto del 40% sul prezzo di copertina

tiratura limitata
ordina il libro tramite email: info@cascinamacondo.com o, meglio ancora (consigliabile) compilando il modulo on line nel sito www.cascinamacondo.com

in uscita per il 26 novembre 2006
NELL’ARMADIO DEL PANE
ANTOLOGIA - 74 HAIKU
classificati al 4° Concorso Internazionale d Poesia Haiku in Lingua Italiana
lingua: italiano - inglese
prefazione: Pietro Tartamella
traduzione: Alessandra Gallo, Antonella Filippi, Laura Uboldi, Marco Morello
per prenotazioni: www.cascinamacondo.com - www.deart.org

AUTORI PREMIATI

PRIMO PREMIO
Franco Galato (Italia)

nebbia profonda
il campanello del tram
si allontana

The fog grows deeper
the ringbell of the tramcar
is getting farther

MOTIVAZIONE DELLA GIURIA
La città, probabilmente Milano, è avvolta da una nebbia profonda. Profondo è attributo dell’acqua, del mare. La nebbia come un mare dunque. La città come affondata nella nebbia. Forse sera, forse mattino presto. Autunno/inverno. Forse l’autore ha perso il tram per un soffio. Lo vede allontanarsi, ma per breve spazio, perché la nebbia profonda lo inghiotte. Sopravvive per qualche secondo la “voce” del tram, lo scampanellìo che per qualche secondo ancora si riesce a sentire. Solo lo scampanellìo nella nebbia. Sempre più sfumato, fino ad ammutolirsi e scomparire. Anche le “voci” di eventuali passeggeri che il tram trasporta sono mute, nella nebbia anche loro. L’autore rimasto solo alla fermata. Solo nebbia ora, silenzio totale, il Sabi, la solitudine buona. L’eco dello scampanellìo che ancora perdura nella mente. Grande semplicità, essenzialità.

THE GROUNDS OF A RANKING
Springtime, the green colour of leaves is sharp, its beauty asks to be looked at. But here comes the unexpected fact, the well stressed Wabi: a little child that suddenly hails. An unknown child hailing has got something mysterious, it is Yugen, and also Hosomi (delicacy). There's a tiny sudden joy in the heart of someone hailed by an unknown kid. For a moment the green leaves and the kid become the same thing: a metaphor of springtime. The linking "and" transfers the action of the probable movement of the child's hand to the green leaves, and these too tremble in a light breeze and seem hailing. That very "and" doesn't hide the green leaves completely, although the child's entrance is so full of Wabi. They both coexist and form a whole with the author in the springtime simplicity. The author's glance is a silent reply to the hail of child and green leaves.


SECONDO PREMIO
Jim Kacian (Stati Uniti)

Le foglie verdi
e un bimbo sconosciuto
che mi saluta

new green leaves
a child I don't know
waves to me

MOTIVAZIONE DELLA GIURIA
È primavera, il colore verde delle foglie è nitido, la sua bellezza chiede di essere guardata. Ma ecco l’inatteso, il Wabi che si fa notare con grande risalto: un bimbo che improvvisamente saluta. Un bimbo sconosciuto. Un bimbo sconosciuto che saluta ha qualcosa di misterioso, è Yugen, ed è Hosomi (delicatezza). C’è una piccola gioia improvvisa nel cuore di chi viene salutato da un bimbo sconosciuto. Per un momento le foglie verdi e il bimbo diventano la stessa cosa: metafora della primavera. La “e” congiunzione del secondo verso (e un bimbo sconosciuto) trasferisce l’azione del probabile movimento della mano del bimbo, alle foglie verdi, e anche loro si muovono dunque in una lieve brezza e sembrano salutare. Quella stessa “e” congiunzione non fa scomparire del tutto le foglie verdi, quantunque l’entrata in scena del bimbo sia così carica di Wabi. Essi entrambi coesistono e formano con l’autore un tutt’uno nella semplicità della primavera. Lo sguardo dell’autore è risposta silenziosa al saluto del bimbo e delle foglie verdi.

THE GROUNDS OF A RANKING
Springtime, the green colour of leaves is sharp, its beauty asks to be looked at. But here comes the unexpected fact, the well stressed Wabi: a little child that suddenly hails. An unknown child hailing has got something mysterious, it is Yugen, and also Hosomi (delicacy). There's a tiny sudden joy in the heart of someone hailed by an unknown kid. For a moment the green leaves and the kid become the same thing: a metaphor of springtime. The linking "and" transfers the action of the probable movement of the child's hand to the green leaves, and these too tremble in a light breeze and seem hailing. That very "and" doesn't hide the green leaves completely, although the child's entrance is so full of Wabi. They both coexist and form a whole with the author in the springtime simplicity. The author's glance is a silent reply to the hail of child and green leaves.


TERZO PREMIO
Livia Cesarin (Italia)

Così, per caso,
un grillo sulla mano.
Mentre leggevo

Suddenly, perchance,
a cricket on my left hand.
While I was reading

MOTIVAZIONE DELLA GIURIA
L’inatteso (Wabi) entra con prepotenza nella vita dell’autrice. In un fotogramma di vita dell’autrice. È estate, montagna, prato, campo. L’autrice immersa nella lettura. Il salto improvviso del grillo sulla sua mano ha la forza di rompere la concentrazione della lettura,. Il grillo diventa compagnia, centro vivente di una nuova attenzione. Una nuova e più forte attenzione. L’azione del leggere è infatti riferita al passato (mentre leggevo). Ma dura pochissimo questa nuova attenzione, perché il grillo con un nuovo salto scomparirà subito. Il primo verso “così per caso” assume una valenza che ha a che fare con il “tempo” oltre che con la “casualità”. Per caso il grillo salta sulla mano è vero, ma resta così poco che sembra sia “passato per caso” (rimasto lì solo un attimo). Ciò che resta pregnante non è solo la vista del grillo, ma il ricordo perdurante del contatto fisico, e la semplice meraviglia. Come se il grillo avesse scelto di posarsi proprio su quella mano.

THE GROUNDS OF A RANKING
The unexpected fact (Wabi) enters the author's life by force. Into a photogram of her life. It's summer, mountain, meadow, field. She is deep in her reading. The sudden hop of the cricket onto her hand manages to break er concentration. The cricket becomes a fellow, living core of a new attention. A new and stronger attention. In fact the action of reading refers to the past (while J was reading). But this new attention lasts very little, because the cricket will soon disappear with a new hop. The first line assumes a value concerning "time" beyond "fortuity": True, the cricket jumps upon the hand perchance, yet it stays so short that it seems like "passed perchance" (it was there just for a second). What is meaningful is not the sight of the cricket, but the lasting memory of the physical contact, and the mere wonder. As if the cricket had chosen to alight upon that very hand.

GLI HAIKU VINCITORI - GLI HAIKU SEGNALATI
AL QUARTO CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA
EDIZIONE 2006 (formto pdf)


Manifesto della poesia Haiku - anno 2006

Manifesto of haiku poetry in the italian language

                                 

La locandina del concorso Haiku - anno 2006
un grazie se vorrai scaricarla e appenderla in un luogo

Announces for 2006 the 4th international haiku poetry competition in the italian language
thank you for displaying this poster in your space

                                               

A CARTE SCOPERTE                           ABOVE BOARD

   


Copyright 2004 - 2007 Cascinamacondo.com - Realizzato da DeArt - Torino